Quadro delle utenze deboli

Il Regolamento a sostegno delle utenze deboli disciplina l’attribuzione da parte del Gestore di agevolazioni tariffarie per Clienti che versano in situazioni di indigenza. Hanno diritto ad ottenere le agevolazioni, nella misura e nei modi previsti dal Regolamento, i titolari di utenza domestico residente, nei seguenti casi:
Nuclei familiari con coefficiente ISEE fino a euro 8.371,96 (valore aggiornato 2015);
Nuclei familiari con coefficiente ISEE fino a euro 11.594,66(valore aggiornato 2015) quando siamo in presenta di una delle seguenti situazioni: 1- almeno un componente del nucleo familiare sia portatore di handicap; 2-nel nucleo familiare vi sia almeno un componente con un grado di invalidità superiore al 66%; 3- il nucleo familiare sia interamente composto da ultra sessentacinquenni; 4- nel nucleo familiare vi sia almeno un componente che, a causa di particolari condizioni mediche, necessiti di un significativo maggior utilizzo di acqua;
Nuclei familiari con coefficiente ISEE fino a euro 12.514,79(valore aggiornato 2015) quando il nucleo familiare sia composto da 4 o più persone;
Utenze Condominiali: nuclei familiari, con condizioni che soddisfino uno dei precedenti punti, che facciano parte di una utenza condominiale. In questo caso l’istanza deve essere inoltrata dall’Amministratore del Condominio e corredata di certificato attestante la residenza del titolato presso l’immobile oggetto della fornitura.