Con il decreto del 20 novembre 2017, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 280 del 30 novembre 2017 (allegato n. 1), il Ministero dell’economia, di concerto con il Ministero del lavoro, ha comunicato che per l’anno 2018 il valore presuntivo della variazione dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, al netto dei tabacchi, sarà dell’1,1%.

apri la tabella in PDF tabella

Ricordiamo che nel corso del 2015 le pensioni sono state adeguate con un valore presuntivo (0,3), superiore a quello definitivo (0,2). Nel 2016 e 2017 non si è proceduto al recupero della differenza perché il tasso di perequazione è stato pari a zero. Quest’anno, con la perequazione all’1,1 per cento, Il recupero avviene con la rata di gennaio, in unica soluzione nel caso in cui l’importo sia inferiore a 6 euro, in due rate (gennaio e febbraio) se superiore.