Fra le numerose iniziative, promosse dal dipartimento informazione comunicazione e tempo libero dello SPI CGIL di Siena, un posto non secondario spetta al premio artistico Liberart destinato a tutti coloro che, residenti nella nostra provincia, siano pensionati o che comunque abbiano compiuto cinquantacinque anni.

Un’occasione questa per stare insieme e tornare a dare vita ad un evento culturale, che ha acquisito, con il trascorrere del tempo, una rilevanza sempre maggiore all’interno della nostra provincia.

La pubblicazione, a cura dello SPI CGIL di Siena, del volumetto contenente, secondo l’insindacabilegiudizio della giuria, le cinquanta migliori poesie rispondenti ai requisiti previsti nel bando, ha lo scopo, non solo di offrire un significativo riconoscimento agli autori partecipanti al premio, ma anche e soprattutto quello di conservare memoria nel futuro di quanto diffusa fosse la capacità di rappresentazione del sé e del mondo fra gli anziani e non e di come, in una visione antropologica della cultura, questi possedessero tesori grandi che sarebbero rimasti nascosti o inespressi senza l’azione lungimirante dello SPI CGIL.

La manifestazione, che si svolge con il patrocinio del Comune di Siena si concluderà il 14 dicembre del 2018 con una cerimonia nel corso della quale , nella Sala di palazzo Patrizi, verranno premiati i vincitori.della quale

bando liberart 2018