Lettera Segretario Generale SPI CGIL su la mobilitazione dei giovani sul clima.

Care ragazze e cari ragazzi,
la vostra mobilitazione, la vostra determinazione e la vostra capacità di reazione ci stanno aprendo gli occhi su quella che dovrebbe essere considerata la più grande delle emergenze mondiali.
Noi adulti abbiamo troppo a lungo e colpevolmente derubricato la questione ambientale, ritenendo indistruttibile e eterno il nostro pianeta.
Oggi sappiamo che non è così e che siamo tutti chiamati a fare la propria parte.
La casa è in fiamme. È arrivato il momento di ripararla, di rinforzarla e di proteggerla perché non bruci ancora e perché torni ad essere un luogo accogliente dove vivere.
Cari ragazzi e care ragazze, il futuro è nelle vostre mani. Il mondo è nelle vostre mani.
Noi però non vogliamo né possiamo restare a guardare.
Quando eravamo giovani abbiamo rivoluzionato la scuola, contestato le nostre famiglie, combattuto il terrorismo, preteso e conquistato diritti civili e nel lavoro, costruito da zero lo Stato sociale.
Sappiamo che cosa significa sognare un mondo migliore e combattere per realizzarlo.
Per questo siamo e saremo sempre al vostro fianco in questa battaglia.
Continuate così perché avete ragioni da vendere.
Ci vediamo il 27 settembre in piazza!
Ivan Pedretti
Segretario generale Spi Cgil

 

2019_09_23Sciopero_Clima_